Pasqua: i consigli di Gianluca Mech per non esagerare a tavola

Il conto alla rovescia per Pasqua è iniziato e, come tutte le festività, anche la settimana Santa rischia di lasciarci in eredità qualche chilo in più. Una circostanza concreta visto che, a causa delle restrizioni imposte dall’emergenza Coronavirus, saranno poche le possibilità di fare esercizio fisico con la conseguenza che è più facile abbandonarsi a esagerazioni ed errori alimentari per cercare un conforto emotivo.

A fornirci alcuni consigli riguardanti la giusta scelta degli alimenti da portare sulle nostre tavole durante Pasqua e Pasquetta è il divulgatore scientifico Gianluca Mech, “guru” di Tisanoreica e volto de “L’ingrediente perfetto”, in onda ogni domenica su La7.

–          Via libera ai pranzi durante le feste Pasquali ma meglio non consumare carboidrati nei due pasti successivi a quelli in cui abbiamo esagerato: quindi bisogna stare un po’ più attenti durante la cena di Pasqua e la colazione e la cena del giorno di Pasquetta. In questo modo i grassi difficilmente si accumuleranno attorno ai nostri fianchi.

–          Preferire gli alimenti non grassi e semplici come, per esempio, l’olio extravergine di oliva, le carni magre e le uova. Consumare legumi e tanta verdura. Non esagerare con la frutta perché può avere anche molte calorie: suggerisco una bella spremuta di arancia e limoni, grande fonte di vitamina C

–          Prima dei pasti principali, mangiare della verdura: servirà ad attenuare il senso di fame e a limitare, quindi, il successivo consumo di cibo.

–          Masticare lentamente, soprattutto bocconi piccoli, aiuta a mangiare di meno e favorisce un’ottima digestione

–          Evitare dolci ipercalorici come la colomba e, per quanto riguarda le uova di cioccolato, preferire quello fondente con una quantità di cacao superiore al 70%: è un farmaco naturale, in quanto migliora la circolazione sanguigna, l’umore ed è ricco di minerali, ferro e potassio.

–          Spesso cerchiamo negli snack un po’ di conforto per soddisfare un bisogno emotivo: gli americani lo chiamano proprio “comfort food”. Il mio consiglio è di tenere a portata di mano delle tisane, meglio se prive di caffeina, o delle bevande comunque calde perché possono farci sentire meglio.

–          Non bisogna rinunciare del tutto al piacere di un bicchiere di vino a tavola che è assolutamente concesso. Non bisogna però esagerare: rischiamo di sovraccaricare il nostro fegato

–          Limitare il consumo di sale aiuta a ridurre problemi di ritenzione idrica e quindi di gonfiore

–          E’ fondamentale bere almeno due litri di acqua al giorno: oltre ad aumentare il senso di sazietà, aiuta il corpo a depurarsi dalle scorie prodotte dagli eccessi.

–          Se non siete riusciti a trattenervi a tavola, sul mio sito web www.gianlucamech sono a disposizione un gran numero di prodotti che aiutano a depurarsi e a ritrovare la forma fisica.

Il mio augurio è che sia una vera Pasqua di rinascita per tutti, di serenità e rispetto verso noi stessi e chi ci circonda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *